Calciomercato Atalanta, Gasperini punge Inzaghi e annuncia un colpo

Formazioni ufficiali 31a giornata
Gian Piero Gasperini (www.gettyimages.it)

Subito dopo la fine della partita persa dalla sua squadra contro un’ottima Lazio di Simone Inzaghi, è intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini. Si è parlato anche di calciomercato e dell’ultimo acquisto, Kovalenko.

Inzaghi Gasperini
Simone Inzaghi e Gian Piero Gasperini (www.gettyimages.it)

Le parole di Gasperini dopo Atalanta-Lazio. Si è parlato anche di calciomercato

Queste le parole del manager dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, raccolte dalla nostra redazione subito dopo la fine della partita persa dai suoi per 3-1: “Cosa è successo? Perso una partita in cui siamo stati balordi. Troppi errori. Abbiamo cercato di raddrizzare e rimontare. Alcune disattenzioni hanno compromesso la gara, ma siamo comunque in salute. 

Assenza di Romero, Hateboer e Gosens? Abbiamo fatto comunque una buona partite. Ruggeri ha fatto bene nonostante aveva di fronte un avversario molto veloce. Siamo stati meno fluidi nel gioco. Siamo stati sbilanciati. Abbiamo creato anche molto. Abbiamo fatto alcune cose buone. Poi ho pensato alla semifinale di mercoledì.

Ci siamo andati vicino a segnare. Sembrava che nel secondo tempo fossimo più concreti, ma il terzo gol ha chiuso la partita. I miei giocatori comunque li vedo bene. Kovalenko? Operazione fatta dalla società. Abbiamo anticipato i costi. Quando arriverà qui si inserirà. Oggi è stata una giornata utile per rivedere tanta gente. Abbiamo recuperato Pasalic e Caldara. L’Atalanta rimane comunque una squadra forte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Atalanta, è fatta: arriva l’erede del Papu

Lazio che ci ha messo in difficoltà? Ho qualche dubbio. C’è da dire che Reina è uno dei migliori che ti permette di giocare con un uomo in più da dietro. Con i piedi diventare un giocatore in più, permettendo ai suoi di trovare ulteriori spazi. Devo dire che diventa più difficile recuperare palla, ma sotto questo aspetto non abbiamo subito molto”.