Serie A, risultati e highlights 18ª giornata: Ibra is back, il Milan vince a Cagliari

Milan Ibrahimovic
Milan Ibrahimovic (Getty Images)

Serie A, risultati highlights 18ª giornata. Si comincia con l’anticipo tra Lazio-Roma, derby di fuoco. Tra sabato e domenica le altre sfide. Da sottolineare domenica il big match tra Inter-Juventus in Serie A. Ecco tutti i risultati 18ª giornata di Serie A Tim.

Serie A, i risultati e gli highlights della 18ª giornata

Si ricomincia con il 18esimo turno di Serie A Tim. A scendere in campo nella prima partita della 18esima giornata di Serie A sono Lazio-Roma. Si gioca allo stadio Olimpico il romantico derby di Roma, calcio d’inizio alle ore 20 e 45.

Lazio-Roma 3-0

E’ da incubo l’inizio di questo derby per la Roma. La Lazio aggredisce la difesa giallorossa ed è Ibanez a pagarne le spese. Il suo retropassaggio goffo è letale, per Ciro Immobile che non fallisce. Il raddoppio è firmato da Luis Alberto, non senza polemiche arbitrali. Il primo tempo si chiude sul 2-0 a favore della Lazio.

Nella ripresa lo spartito non cambia, i biancocelesti ammattiscono la rivale Roma. A rete nuovamente il “mago” Luis Alberto, che chiude la pratica e condanna i giallorossi alla sconfitta. Brutta Roma, splendida Lazio. Il derby finisce 3-0.

Luis Alberto
Lazio, Luis Alberto (Getty Images)

Bologna-Verona 1-0

Respira Mihajlovic, il suo Bologna ritorna a vincere e convincere. Allo stadio Dall’Ara si ritrova il club dei felsinei, vittoria che permette al club di risalire. E’ bastato un calcio di rigore trasformato da Orsolini, che l’ha messa dentro battendo l’estremo difensore dell’Hellas Verona, Silvestri. Il club rossoblu si piazza a 20 punti, dodicesima in graduatoria. L’Hellas resta a quota 27.

Sampdoria-Udinese 2-1

Succede tutto nel secondo tempo per Sampdoria e Udinese, con il prim otempo terminato sullo 0-0. Nella ripresa molto più spettacolo e azioni, con le due squadre in attacco. E’ l’Udinese ad andare però in vantaggio con il solito De Paul, poco dopo il rigore perfetto messo a segno da Candreva. Nel finale la Sampdoria la ribalta con il nuovo acquisto Torregrossa.

Napoli-Fiorentina 6-0

Il Napoli si schianta con forza sulla Fiorentina di Cesare Prandelli. Gli azzurri mettono subito in discesa la partita con un bel gol di Lorenzo Insigne, liberato in area di rigore da un tocco di Andrea Petagna a liberare il capitano. Dopo pochi minuti è ancora Andrea Petagna a creare un’azione gol e a trovare al centro Diego Demme, pronto a spingere in rete il passaggio dell’attacante. Poi il Napoli prende il sopravvento e mette a segno il 3-0 con un grandissimo gol di Lozano, propiziato da una grandissima azione personale di Insigne. Il primo tempo si chiude 4-0: è Piotr Zielinski a segnare, con una delle sue azioni magiche. Nella ripresa gli azzurri rischiano poco e mettono a segno altre due reti: prima Insigne sul dischetto. Poi chiude il match Matteo Politano con un gol strepitoso dopo una lunga serpentina.

Napoli Insigne
Napoli Insigne (Getty Images)

Crotone-Benevento 4-1

Partita che si sblocca dopo neanche cinque minuti. I padroni di casa passano subito in vantaggio con un autorete di Glik. Il difensore polacco, per anticipare l’avversario Simy, insacca di testa nella sua porta e trafigge l’incolpevole Montipò per il gol dell’1-0. Questa volta il nigeriano mette dentro il gol del 2-0 da una azione partita da Junior Messias. Nel secondo tempo la storia non cambia e Simy realizza una doppietta: Sau perde palla nella metà campo, Pedro Pereira la recupera e serve Riviere che a sua volta offre al numero 25 calabrese il pallone del 3-0. Vulic decide di fare un eurogol al minuto 65: tiro a giro con il destro che batte l’estremo difensore avversario alla sua sinistra. Dopo il gol del 4-0, l’arbitro Sozza di Seregno ha espulso l’attaccante Sau che aveva da pochi secondi lasciato il terreno di gioco perché sostituito. Nel finale il gol della bandiera di Iago Falque.

Sassuolo-Parma 1-1

I neroverdi hanno la possibilità di passare avanti con Kyriakopoulos, ma la conclusione del greco va a stamparsi sulla traversa con Sepe battuto. I ducali sbloccano l’incontro al minuto 37 con un gran stacco di testa su assist di Pezzella. Errore di Busi nel finale che in pieno recupero del secondo tempo concede un calcio di rigore, Djuricic fa 1-1 al 92′ dal dischetto e l’arbitro fischia la fine del match.

Atalanta-Genoa 0-0

Partita bloccata tra Atalanta e Genoa. Poche occasioni nel primo tempo, molte di più nella ripresa con l’Atalanta che ha spinto, ma alla fine il match resta bloccato sullo 0-0. Partita troppo tattica tra i due club, con la squadra ospite che è riuscito a strappare un pari importante in vista della classifica finale.

Inter-Juve 2-0

Inter-Juventus è vinta dai nerazzurri. Sono i padroni di casa a portarsi a casa i tre punti nel derby d’Italia. Grande partita della squadra di Antonio Conte che con una grande prestazione batte la Juve e avvia la corsa a due per lo scudetto con il Milan. Nel primo tempo la sblocca l’ex Arturo Vidal con il primo gol in Serie A con la maglia dell’Inter, nella ripresa a segno ci va Barella con un grande assist di Bastoni.

Cagliari-Milan 0-2

Alla Sardegna Arena è Ibra-show. Il calciatore svedese è tornato e, al pronti-via si fa subito presente. Trasforma il calcio di rigore ritornando ad essere lui l’uomo designato per calciare dagli undici metri. Il suo raddoppio su imbucata di Calabria perfetta. Nel finale di partita espulso Saelemaekers, ma zero pericoli: primo posto in solitaria ben saldo, il Milan continua a volare in campionato.