Serie A, risultati e highlights 17ª giornata: lo Spezia vince ancora

Spezia-Sampdoria
Spezia-Sampdoria

Serie A, risultati highlights 17ª giornata. Torna la Serie A nel 2021: i risultati e gli highlights di oggi su Stop&Goal. Si comincia con l’anticipo tra Benevento-Atalanta. In giornata anche Genoa-Bologna e Milan-Torino che chiuderà il sabato di anticipi della Serie A, risultati 17ª giornata di Serie A Tim.

Serie A, i risultati e gli highlights della 17ª giornata

Si ricomincia con il 17esimo turno di Serie A Tim. A scendere in campo nella prima partita della 17esima giornata di Serie A sono Benevento-Atalanta. Si gioca allo stadio Vigorito alle ore 15. A seguire Genoa-Bologna e Milan-Torino di sabato.

Benevento-Atalanta, il risultato finale è di 1-4

Serie A, risultati e highlights 17ª giornata. Primo tempo combattuto ma con l’Atalanta che spinge di più e trova il vantaggio con un gran gol di Josip Ilicic, poi anche un palo colpito. Nella ripresa però è spettacolo tra Benevento-Atalanta. Prima pareggia la squadra campana con Sau, poi a valanga, Toloi, Zapata e nel finale Muriel da subentrato con un gol favoloso.

benevento atalanta sinstesi

Genoa-Bologna 2-0

Il Genoa di Davide Ballardini continua a fare risultati postivi dall’arrivo del tecnico in panchina. La partita è abbastanza noiosa per tutti i 90′ ma le pochissime occasioni che capitano sui piedi dei padroni di casa vengono sfruttate. Al 46′ del primo tempo è Miha Zajc a mettere la palla in rete e ad aprire le marcature. Nella ripresa, poi, tocca a Mattia Destro mettere a segno il gol del 2-0 dopo un clamoroso errore di Schouten.

Milan-Torino 2-0

A San Siro, il Milan di Stefano Pioli vuole tornare a vincere dopo la sconfitta con la Juventus. I rossoneri sono orfani di Hakan Calhanoglu e Zlatan Ibrahimovic dal primo minuto e schierano un attacco giovanissimo. Partono subito benissimo, però, e passan in vantaggio con il solito Rafael Leao. Verso la fine del primo tempo, poi, Kessié chiude la partita con la specialità della casa: il calcio di rigore. Per il Torino solo una traversa di Rodriguez da punizione fa tremare Donnarumma. Il Milan tiene saldo il primo posto.

Roma-Inter 2-2

Roma e Inter si danno battaglia per 95′ all’Olimpico. La gara delle 12.30 riserva tante sorprese e colpi di scena. Partono molto meglio i padroni di casa con un primo tempo praticamente perfetto. Apre le marcature Lorenzo Pellegrini, con un bel destro dal limite che, deviato da Bastoni, non lascia scampo ad Handanovic. L’Inter si sveglia solo nella ripresa e ha la forza di ribaltare la partita. Pareggia con Milan Skriniar sugli sviluppi di un calcio d’angolo e la ribalta con un altro gol spettacolare di Achraf Hakimi. Dal minuto 80 la Roma torna ad essere pericolosa e pareggia di nuovo la gara con un bellissimo gol di Gianluca Mancini.

Inter Serie A
Inter Serie A (Getty Images)

Hellas Verona-Crotone 2-1

Nel primo tempo gli scaligeri dominano completamente il match. A sbloccare il risultato al minuto 16 Nikola Kalinic che trova la sua prima rete in campionato dopo aver trascorso gli ultimi mesi in infermeria per infortunio. Al 25′ raddoppia ancora il terzino Dimarco al suo secondo gol consecutivo, mandando il pallone nell’angolino basso dove Cordaz non può nulla. A riaprire il match, nel secondo tempo, ci pensa il solito Junior Messias che con un gran sinistro la mette sotto la traversa.

Parma-Lazio 0-2

Ritorno in panchina per Roberto D’Aversa dopo l’esonero della passata stagione. I ducali fermano la Lazio per tutto il primo tempo, ma nulla hanno potuto nella ripresa. I biancocelesti trovano la rete del vantaggio al minuto 55 con Luis Alberto che da posizione ravvicinata non può mai sbagliare. Il raddoppio avviene dieci minuti dopo con Caicedo che da due passi trova la rete dello 0-2.

Udinese-Napoli 1-2

A sbloccare il match un calcio di rigore, visto al VAR da Pasqua. Sul dischetto si presenta Insigne che la mette sotto il sette per il vantaggio degli ospiti. Il pareggio arriva al 27 con Lasagna che deve ringraziare il difensore avversario Rrahmani che gli ha, letteralmente, servito la rete del pareggio con un retropassaggio disastroso per Meret. A pochi minuti dal termine Mario Rui batte un calcio di punizione, stacca Bakayoko di testa e batte un incolpevole Musso per la rete dell’1-2.

Fiorentina-Cagliari 1-0

Partita bloccata nel primo tempo sullo 0-0, con i portieri decisivi in più occasioni, soprattutto Dragowski che è riuscito a ipnotizzare con un rigore parato Joao Pedro del Cagliari. Nella ripresa ancora tante occasioni e ancora i portieri protagonisti. Verso il finale di partita però arriva la rete che sblocca la partita con Dusan Vlahovic ancora in gol per la Fiorentina su assist di Callejon.

Juventus-Sassuolo 3-1

La Juventus ottiene una vittoria non facile contro il Sassuolo. Nel primo tempo la partita è bloccata sullo 0-0, ma nei minuti di recupero è espulso Obiang per un brutto fallo su Chiesa. Dunque Sassuolo in 10 per tutto il secondo tempo. La partita è sbloccata a inizio ripresa da Danilo per l’1-0 Juventus, ma in 10 uomini il Sassuolo trova il pari dell’1-1 con Defrel. Gioca bene e non molla la squadra di De Zerbi che però a circa 10 minuti dalla fine incassa il 2-1 da Ramsey, nel recupero poi Cristiano Ronaldo la chiude.

Spezia-Sampdoria 2-1

Vincenzo Italiano fa volare lo Spezia che, dopo l’incredibile vittoria al Maradona, vince la seconda partita consecutiva, trovando tre punti fondamentali in chiave classifica. Ad aprire il match è il veterano Terzi, raggiunto poi da un gol di Candreva. E’ grazie al calcio di rigore che lo Spezia si porta a casa il derby ligure, con la rete del solito N’zola, arrivato praticamente a quota nove. Vittoria importantissima per i padroni di casa, pronti a lottare con le unghie e con i denti per la permanenza in Serie A.