Spezia, Italiano: “Infortunio? Nzola sta stringendo i denti”

Vincenzo Italiano
Spezia, Vincenzo Italiano (Getty Images)

Subito dopo la fine della partita è intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore dello Spezia, Vincenzo Italiano. I liguri hanno ottenuto un importante punto sul campo del Torino dopo essere rimasti in dieci uomini dall’ottavo minuto del primo tempo per l’espulsione del difensore Luca Vignali. In alcuni momenti del match la squadra bianconera ha rischiato anche di vincere.

Vignali
Torino-Spezia, espulsione di Vignali al minuto 8 (www.gettyimages.it)

Le parole di Italiano dopo Torino-Spezia

Queste le parole dell’allenatore dello Spezia, Vincenzo Italiano, raccolte dalla nostra redazione dopo il pareggio ottenuto in trasferta contro il Torino: “Sono convinto che rimanere in inferiorità in Serie A è difficile. Abbiamo avuto più palle gol rispetto all’avversario, ho capito che lo spirito è quello giusto. Rispetto ad altre prestazioni dove subivamo, abbiamo trovato compattezza. Un punto in dieci per tutti i 95 minuti è una grande soddisfazione. Faccio i complimenti ai miei.

Vignali? Se perdi 5-0 ti arrabbi e gli dici qualcosina che non fa piacere. Se finisce 0-0 il mister è più tranquillo. Non puoi fare una entrata del genere. Rischi grosso e metti in difficoltà la nostra squadra. Possono capitare, ma sono cose che non devono più succedere. 

Vincerla? Abbiamo avuto la doppia conclusione nel primo tempo, è stata una situazione di alleggerimento. Nel secondo tempo potevamo fare ancora gol. Va bene così. Terzo risultato utile. Siamo contenti perché dare continuità in questa categoria è importante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Moviola Torino-Spezia: espulso Vignali grazie all’intervento del VAR

I nostri ragazzi? Sono ragazzi che all’inizio cambiano squadra e modo di lavorare. Bisogna aspettarli e dargli tempo per ambientarsi. Si sono calati in questa realtà. L’asse centrale era formata da due ragazzini. Sono felice per loro. In questa partita c’è tutto da guadagnare. Sono match che ti danno grande autostima e ti fanno crescere. Un punto pesante e per loro credo sia molto importante. 

La concentrazione? Può venire meno. Qualsiasi allenatore la teme. Dopo le due vittoria la strada è quella giusta. Dispiace per Vignali. Abbiamo dovuto dare di più in campo. Sono contento della prova dei miei. Hanno sacrificato tutti e hanno portato a casa un grande risultato. Il ragazzo ha chiesto scusa a tutti. Questo è lo spirito che voglio. Mi vengono i brividi se ci penso. Si parla di tattica e qualità, ma se non hai un gruppo unito tutto il resto viene a scemare. Sono contento di quello che si sta creando.

Non dobbiamo staccare la spina perché è un campionato tremendo, dobbiamo restare con i piedi per terra. Quando è uscito il calendario ho detto al mio staff: “Con chi facciamo i punti?”. Ci portiamo dietro una mentalità come quella dello scorso anno. Un clima bellissimo intorno a questo team. Siamo pronti a battagliare con tutti. I punti che abbiamo sono meritati e ce li godiamo, ma è ancora lunga. La Serie A è lunga.

Nzola? Sta stringendo i denti. Ha preso una brutta botta. Sapete tutti quanto è importante per noi e quanto è cresciuto. Spero che dalla prossima sia a disposizione