Napoli, Gattuso: “Solo un pazzo come me può farlo…”

Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (www.gettyimages.it)

Poco dopo la fine della partita pareggiata contro il Torino, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore del Napoli, Gennaro Gattuso.

Napoli Gattuso
Gennaro Gattuso (www.gettyimages.it)

Le parole di Gattuso dopo Napoli-Torino

Queste le parole del tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, raccolte dalla nostra redazione dopo il pareggio ottenuto in casa contro il Torino: “Siamo arrivati scarichi, stanchi con tanti giocatori stanchi. Ci mancano tanti giocatori. Potevamo fare qualcosa in più, non abbiamo gestito bene le gare.

Mancano giocatori importanti. Quando si gioca ogni tre giorni per quattro mesi ci sta che sono scarichi. Ci teniamo bello sto pareggio. Recuperiamo le energie e andiamo avanti. Non sono me stesso, voglio fare un appello a tutti i ragazzini che si vedono strani: la vita è bella, bisogna affrontarla senza paura. Se non sono arrivati i risultati è forse per quello che ho avuto, tranquilli che non muoio. Come sto? E’ una malattia immune la mia, sto da dieci anni così. Adesso non sono bello da vedere, ma passerà anche questa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Serie A, risultati e highlights della 14ª giornata: pari Milan-Lazio

Osimhen? E’ un giocatore importante e ha caratteristiche che fanno la differenza, ma in questo momento non siamo noi. Abbiamo fatto troppo poco per mettere il pensiero al Torino, non siamo brillanti. Abbiamo pagato i piccoli acciacchi. Pochi problemi muscolari, solo traumi. Dispiace per Lozano, con la Lazio è stato uno dei pochi che si è salvato. Contro il Torino è entrato con il piglio giusto.

I ragazzi mi sono stati vicino. Ho fatto tanta fatica in questi giorni, non ho visto solo doppio ma ero molto stanco. Non è stato facile, solo un pazzo come me stava in piedi. Sono uno sempre cazzuto, c’è di peggio nella vita e faccio quello che mi piace. Se penso che non ci sarò più, mi piace pensare alla vita che ho vissuto e che ho dedicato al calcio“: