Torino, esonero Giampaolo: la confessione di Ballardini

esonero Giampaolo
Torino, Giampaolo (Getty Images)

Il Torino potrebbe esonerare Marco Giampaolo. Prima della sosta il club granata potrebbe mandare via l’allenatore.

Notizie Torino, esonero Giampaolo: la confessione di Ballardini

Secondo le ultime in arrivo da Torino, il club granata potrebbe esonerare Marco Giampaolo. Magari non dopo la gara di questa sera contro la Roma, ma prima della sosta di Natale. Al suo posto potrebbe arrivare Davide Ballardini, che è stato accostato in queste settimane anche al Genoa. Queste le parole dell’ex tecnico del Grifone a Radio Marte:

«Se mi avessero contattato lo direi. Sono stato contattato la scorsa stagione ma quest’anno non ho sentito mai nessuno».

Davide Ballardini ha parlato del campionato e delle squadre di Serie A in campo in questo inizio di stagione:

«Le partite le guardo perché sono interessato, ovviamente il desiderio è quello di allenare ma in questo momento ci sono stati contatti con formazioni di Serie A ma non con il Genoa né con il Torino».

Torino Giampaolo Coronavirus
Torino, Giampaolo positivo al Coronavirus

Ultime Torino: Ballardini aspetta, quanto costa esonerare Giampaolo?

Prima di prendere decisioni avventate, tuttavia il Torino aspetta per un motivo ben preciso. Il club granata, infatti, per mandare via Marco Giampaolo prima del tempo dovrebbe sborsare 10 milioni di euro e, in pratica, “stracciarli”. Il club granata, infatti, deve ancora all’allenatore 6 milioni di euro lordi e al suo staff 4 milioni sempre lordi. Per questo motivo prima di esonerare Giampaolo, ed eventualmente affidarsi a Ballardini il numero uno del club aspetta.

Rolando Maran e Marco Giampaolo (www.gettyimages.it)

Notizie Torino: Ballardini non è l’unico in lista

Intanto da Torino fanno sapere che in caso di esonero per Marco Giampaolo, il tecnico Davide Ballardini non sarebbe l’unico allenatore nel mirino di Cairo e del ds Vagnati. Per risparmiare il presidente potrebbe richiamare Longo o portare Semplici in granata. Occhio anche ai nomi di D’Aversa e Donadoni.

Intanto Ballardini aspetta una chiamata, dal Genoa o dal Torino, e segue sempre la Serie A in particolar modo il Genoa:

«L’ho vista, ieri sera il Genoa ha fatto una bella partita, peccato non sia riuscito a vincere. Mio ritorno? Sono un tifoso e ho visto la gara come tale, tengo al Genoa perché sono molto legato a tante persone lì, la squadra sta bene ed è viva».

Leggi anche: Giampaolo commenta l’esonero

esonero Giampaolo
esonero Giampaolo