Atalanta, Gasperini: “Eravamo due squadre simili”

Atalanta conferenza stampa Gasperini
Atalanta, conferenza stampa Gasperini (getty Images)

Notizie Atalanta, Gasperini: “Eravamo due squadre simili”

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport dopo la gara contro l’Ajax:

gian piero gasperini
gian piero gasperini (www.gettyimages.it)

Intervista a Gasperini dopo l’Ajax

“Condivido le parole dello studio, dopo il gol abbiamo avuto un momento di incertezza, ma anche il primo tempo è stato molto buono, siamo stati meno lucidi nell’ultimo passaggio. Non è facile a quella velocità, sottoporta, ci era mancato qualcosa come nel finale della gara. Abbiamo avuto l’opportunità di vincere la partita.

Abbiamo giocato una bellissima partita contro una squadra molto tecnica, averla rimontata è un grande merito.

Noi intanto dobbiamo dire che non ci eravamo mai confrontati con una squadra simile, il confronto è fondamentale perchè capisci quanto puoi reggere. Vedere le partite non è lo stesso, il confronto sul campo puoi capire quanto sei vicino all’avversario. Loro sono una squadra che mette in difficoltà tutti per il loro modo di giocare. Era un test molto importante. E’ sempre rischioso ma lo è per tutte e due le squadre. Appena si aprono gli spazi corri grandi rischi. Se dobbiamo migliorare qualcosa è nella rifinitura, perchè in queste gare fa la differenza. 

Sono due squadre simili, non come disposizione ma come idea di andare ad aggredire. Non è un calcio uomo contro uomo a tuttocampo. Non è così, ma è chiaro che tutte e due cercano di accorciare sull’avversario. E’ stata una partita dove noi dovevamo reggere il loro impatto offensivo, ci sono delle similitudini almeno nella mentalità. 

Cambi? Era un momento dove avevamo bisogno di alzare il ritmo. La partita veniva risolta con degli spunti, noi abbiamo in panchina calciatori che danno la svolta. Quando sembrava ci fosse un po’ di stanchezza, poi dopo partivano con voglia e forza. Era solo questione di avere un recupero leggermente più lungo. Potevano finire la gara tranquillamente. Non era il caso di cambiare, andavamo bene così.

Noi gli obiettivi ce li poniamo di volta in volta, in questo momento l’obiettivo era diverso visto che non l’avevamo mai incontrato. Loro non sono quelli dello scorso anno, magari si scoprono un po’ ma in avanti giocano con tecnica. Se non sei a mille loro vanno dentro, sono veramente bravi”.

Atalanta Ajax gasperini
gasperini (www.gettyimages.it)