Juventus-Verona 1-1: risultato, sintesi, tabellino e highlights

juventus verona
juventus verona (www.gettyimages.it)

Juventus – Verona è la gara che chiude la domenica del quinto turno di Serie A. I bianconeri di Andrea Pirlo scendono in campo con la maglia disegnata da Pharrell Williams per un progetto di beneficenza.

Juventus-Verona, la sintesi del match

PRIMO TEMPO

La Juventus contro il Verona per la prima volta schiera Paulo Dybala e Alvaro Morata dall’inizio. I bianconeri, oggi in rosa, non iniziano benissimo la gara. Creano molto nei primi 10 minuti ma negli ultimi 20 metri si fermano sempre davanti alla difesa del Verona. Gli scaligeri, di contro, trovano varie occasioni per rendersi pericolosi in contropiede. Al 16 ‘Colley trova anche la rete del vantaggio ma il VAR annulla per fuorigioco. Dopodiché la Juventus prova a sfondare il muro del Verona , senza mai trovare occasioni da rete.

Inoltre nella seconda metà della prima frazione, la Juventus riesce da solo a compiere un’azione pericolosa con un tiro di Paulo Dybala, deviato da un difensore del Verona nella rimessa laterale. Entrambe le squadre provano a costruire azioni offensive pericolose ma non trovano il vantaggio. Per la Juventus, l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Juan Cuadrado che trova solo la traversa a salvare lo 0-0.

La Juventus, però, continua ad attaccare e proprio allo scadere trova il gol del vantaggio. E’ Alvaro Morata a scavalcare Silvestri ma anche questo è un ulteriore gol annullato dal VAR.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre con lo stesso spartito con cui si è chiuso il primo tempo. Il Verona di Juric, però, si rende pericoloso dopo 15 minuti e infatti trova il gol con il neo entrato Andrea Favilli. L’attaccante, subentrato a Kalinic, mette a segno un bel gol di sinistro, portando in vantaggio il Verona allo Juventus Stadium. Poi, però, si fa male ed è costretto ad uscire dopo 7 minuti dal suo ingresso in campo.

Successivamente la Juventus torna a spingersi in attacco per trovare il gol del pareggio. Il gol di Favilli ha consigliato a Pirlo di far entrare Dejan Kulusevski in campo. Al 71′, poi, è proprio il giovanissimo talento svedese a mettere la partita di nuovo in parità con una grandissima azione personale. Subito dopo il Verona si rende di nuovo pericoloso con Colley che supera Danilo in area di rigore e viene steso dal brasiliano. L’attaccante chiede in modo veemente un calcio di rigore ma l’arbitro Pasqua, dopo il check con il VAR, dice che si può continuare, tra le proteste di Juric&Co. Dopodiché i bianconeri continuano a spingere sull’acceleratore ma la partita finisce in parità.

Juventus-Verona, Paratici: “Dybala? Parliamo del rinnovo”

juventus verona
juventus verona (www.gettyimages.it)

Juventus-Verona, il tabellino

JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Demiral, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Arthur, Rabiot, Bernardeschi; Ramsey; Dybala, Morata.
Allenatore: Pirlo.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Lovato, Ceccherini, Empereur; Faraoni, Tameze, Vieira, Lazovic; Colley, Zaccagni; Kalinic.
Allenatore: Juric.

GOL: Kulusevski (J, 71′); Favilli (V, 60′)

AMMONIZIONI: Kulusevski; Vieira, Lazovic, Empereur, Faraoni

ESPULSIONI:

Juventus-Verona, gli highlights del match

JUVENTUS-VERONA, I VIDEO DEI GOL E LE EMOZIONI

juventus verona favilli
juventus verona favilli (www.gettyimages.it)