Juventus, Morata fa volare i bianconeri: media “alla Ronaldo”

morata
Alvaro Morata (www.gettyimages.it)

La Juventus si prepara ad affrontare uno dei momenti più delicati ed importanti della stagione, con la squadra di Pirlo che adesso dovrà far fronte a tanti impegni, soprattutto in Champions League. I bianconeri si godono la vittoria contro la Dinamo Kiev nel segno di Morata: l’attaccante spagnolo ha iniziato alla grande, e in quanto a gol sembra volare a ritmi spaventosi.

Ultime Juventus: Morata risponde in campo, segna ogni 79 minuti

morata

C’era fiducia, ma c’era anche molto scetticismo. Quando fu annunciato il ritorno di Morata alla Juventus, i tifosi si divisero in due: lo spagnolo aveva già vestito la maglia bianconera, e da alcuni era considerato un semplice colpo di circostanza, quasi di alternativa per i mancati acquisti fatti. E invece, ancora una volta, Alvaro ha risposto sul campo, portando avanti una media che potremmo definire quasi “alla Ronaldo”. L’attaccante ex Atletico Madrid è già a quota 3 gol stagionali, e rapportati ai minuti giocatori, la media è di uno ogni 79 minuti. Pirlo sa di potersi fidare di lui, e anche i tifosi della Vecchia Signora.

Morata: e quando torna Ronaldo?

Morata sta facendo benissimo in questo inizio di stagione, ma ovviamente la domanda sorge spontanea: quando torna Ronaldo, con Dybala a disposizione, lo spagnolo giocherà? Giocherà si, ed è possibile che possa esserci una staffetta proprio con l’argentino. Non è nemmeno da escludere però un’altra ipotesi: 3-4-1-2, con Dybala dietro CR e Morata. Questa opzione stuzzica decisamente di più i tifosi, i quali sognano un dualismo in attacco come lo si era già visto ai tempi del Real Madrid. Questa la notizia riportata dal Corriere dello Sport.

Ultime Juventus: quando torna Ronaldo?

Intanto sale la trepidazione per quanto riguarda Cristiano Ronaldo, ancora assente dopo la positività al Covid-19. Il portoghese è parecchio atteso anche in vista della sfida di Champions contro il Barcellona: contro i catalani rischia di non esserci, servirà una corsa contro il tempo. Molto, anzi tutto, si deciderà in base all’ultimo esito del tampone: se questo dovesse risultare negativo sette giorni prima della partita, allora a quel punto potrà esserci in campo.

LEGGI ANCHE: Juventus, quando torna Ronaldo? Documento speciale inviato all’UEFA