Addio immediato alla Juve: sacrificio da 18 milioni di euro

La Juventus pensa alle prossime mosse. In cantiere una cessione, che può fruttare 18 milioni. Giuntoli al lavoro.

Atri tre punti per issarsi in vetta (in attesa di Napoli-Inter) e continuare ad alimentare il sogno di vincere lo scudetto. Sorride la Juventus, dopo la vittoria ottenuta in extremis sul campo del Monza: la rete siglata al 92esimo da Valentin Carboni aveva annullato l’iniziale vantaggio di Adrien Rabiot, indirizzando la gara sui binari del pareggio. Un fato respinto dai bianconeri, trascinati al successo da Federico Gatti proprio negli istanti conclusivi del match, ad un soffio dal fischio finale.

La Juve prepara una cessione
Cristiano Giuntoli è al lavoro (LaPresse) – Stopandgoal.com

La Vecchia Signora è così tornata in cima alla classifica e nei prossimi giorni potrà continuare a riflettere sulle operazioni di mercato da attuare a gennaio, al fine di aumentare le opzioni di scelta di Massimiliano Allegri. Le assenze di Paul Pogba e di Nicolò Fagioli hanno lasciato una voragine a centrocampo, che il direttore sportivo Cristiano Giuntoli conta di colmare prendendo almeno un elemento d’esperienza abituato a disputare gare di alto livello. Diverse le piste battute dal manager.

Al momento, quella più calda conduce a Kalvin Phillips intenzionato a lasciare subito il Manchester City a causa del poco spazio ricevuto: 7 presenze tra Premier League e Champions. I Citizens sono disposti ad assecondarlo e a farlo partire in prestito secco. La folta concorrenza (Newcastle e Bayern Monaco) nonché l’alto stipendio percepito dall’ex Leeds (5 milioni) obbligano però il dirigente ad avere pronti dei piani alternativi.

Uno di questi risponde al nome di Kouadio Koné di proprietà del Borussia Mönchengladbach mentre resta viva l’opzione Rodrigo De Paul, ritenuto non più imprescindibile dall’Atletico Madrid. Giuntoli, come detto, cercherà di accontentare Allegri anche a costo di dire addio a qualche componente dell’attuale gruppo. L’attuale budget, infatti, risulta ridotto ed una cessione consentirebbe alla Juve di aumentare la propria potenza di fuoco.

Juventus, può partire per 18 milioni: Giuntoli pronto a dirgli addio

Il principale indiziato a fare le valigie è Samuel Iling-Junior, scivolato indietro nelle gerarchie in seguito all’exploit di Andrea Cambiaso e al ritorno ai consueti livelli qualitativi di Filip Kostic. Il 20enne, in questa prima parte della stagione, ha totalizzato appena 4 apparizioni in Serie A per un totale di 112 minuti trascorsi all’interno del rettangolo di gioco. Un bottino magro, che indotto Giuntoli ad inserirlo nell’elenco dei sacrificabili.

La Juve prepara una cessione
Samuel Iling-Junior può lasciare la Juventus (LaPresse) – Stopandgoal.com

Per lui si sta facendo avanti il Tottenham, alla ricerca di rinforzi offensivi da regalare ad Ange Postecoglou. Il prezzo, intanto, è stato esposto in vetrina: serviranno 18 milioni per produrre la fumata bianca. Risorse che Giuntoli reinvestirà subito per potenziare la Juventus.

Impostazioni privacy