Juventus, esonero Allegri: ultimatum Arrivabene, l’annuncio in diretta

Arrivano le parole di Maurizio Arrivabene in merito al futuro di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus.

Juventus: le dichiarazioni di Arrivabene ad Amazon Prime

Nel corso dell’intervista pre partita di Juventus-Benfica, l’amministratore delegato dei bianconeri ha affrontato vari argomenti. Ecco le parole di Arrivabene sul futuro alla Juventus di Allegri. 

“Tutte le partite sono decisive in Champions, questa come le altre. Futuro Allegri? Innanzitutto chiariamo questa storia, era una battuta. Bisogna inserire le cose nel contesto appropriato. Era una battuta, non bisogna creare un caso su una cosa del genere. Bisogna prendere il tutto con leggerezza, darsi una calmata e farsi anche una risata”.

“Noi una vendita importante l’abbiamo fatto ed è De Ligt, la nostra strategia è stata quella di portare giocatori di grande esperienza. Loro vanno ad affiancare i giovani del nostro vivaio. Ciò crea le basi per un futuro importante”.

“Mi auguro di vincere questa sera”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Juventus esonero Allegri Arrivabene – stopandgoal.com – la presse

Juventus: le parole di Allegri ad Amazon Prime

Oltre all’amministratore delegato della Juve Arrivabene, anche Allegri ha parlato prima di Juventus Benfica. Ecco le sue dichiarazioni.

“Stasera sarà una bella serata di Champions League, come tutte le partite di calcio andrà giocata al meglio. Speriamo di fare risultato che, alla fine, è l’unica cosa che conta. Giocare contro i portoghesi è molto difficile, noi dobbiamo fare bene soprattutto in attacco e nella nostra metà campo. Nelle ultime partite non abbiamo fatto tutto alla perfezione”. 

“Salernitana? Bisogna trasformare la rabbia di ciò che è successo. Il calcio è un attimo; l’altra sera in un minuto abbiamo avuto la delusione dopo aver ribaltato la situazione. Questa sera speriamo di fare meglio. Ciò va accettato perché la stagione è lunga”. 

“Quella con il Benfica è una partita importante non decisiva. Se si perde compromettiamo tanto il nostro percorso, vincendo però non significa aver passato il turno. Serviranno dieci punti”.

Rui Costa? Ci siamo divertiti a parlare tecnicamente dei giocatori. E’ una cosa che rimane tra me e lui”.

LEGGI: Juventus-Benfica e Rangers-Napoli: le formazioni ufficiali, risultato live e highlights