Cagliari, lo sfogo di Mazzarri: “Basta, niente alibi. Ecco cosa mi aspetto adesso”

Arrivano le dichiarazioni di Walter Mazzarri dopo la sconfitta del Cagliari contro la Juventus. Prosegue il periodo negativo dei sardi che non sono riusciti a fermare i bianconeri nel match di questa sera. Nonostante l’iniziale vantaggio di Joao Pedro, i padroni di casa si sono fatti rimontare con la Juve che alla fine ha vinto 2-1 con le reti di di De Ligt e Vlahovic.

Cagliari: intervista di Mazzari a DAZN

“La classifica non la guardo. Abbiamo sei finali, oggi poteva essere una gara e jolly, come contro il Milan, poteva starci il pari con un pizzico di fortuna in più. Ci sono diciotto punti in palio se giochiamo come oggi e no come ad Udine possiamo far punti. Questa settimana siamo stati in ritiro e si è lavorato bene sulle marcature preventive e non solo”. 

“Bisognerà affrontare tutte le sfide che mancano con lo spirito di oggi cercando di non fare anche errori tecnici. Assenze? Non voglio parlarne, non cerco scuse. Dico solo che Pavoletti ha avuto il covid e non era al 100%. Credo che si poteva fare qualcosa di più anche sul 2-1 dovevamo avere più coraggio, la squadra però era stanca: la Juventus ti fa correre”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Mazzarri Cagliari dichiarazioni Juventus Serie A – Stopandgoal.com – La Presse

Mazzarri e il problema attaccanti

“Manca qualcosa in fase offensiva? Abbiamo Pavoletti che oggi ha fatto ciò che ha potuto, con il Milan ha preso la traversa. Keita è tornato da poco dalla Coppa d’Africa, Gaston ha fatto bene. Abbiamo gente di qualità, vedi Marin che ha fatto l’assist. Questa è un’annata difficile, ne abbiamo passate tanti ce ne sono successe di tutti i colori. Non cerco scuse però ci sono fuori Nandez, Grassi ecc . Non per giustificare, adesso abbiamo sei partite da affrontare con lo stesso atteggiamento di stasera: nessun alibi”. 

LEGGI: Cagliari Juventus: formazioni e highlights Serie A