Roma, Mourinho se la prende con i calciatori: distrugge i leader

Roma-Juventus si è tradotta in una battaglia incredibile tra Mourinho e Allegri. I bianconeri si sono imposti per 3-4 dopo una clamorosa rimonta e mettono nei guai i giallorossi.

Roma, Mourinho distrugge i suoi in diretta

Al termine della sfida tra Roma e Juventus, José Mourinho ha analizzato la pesante sconfitta dei suoi. Ecco le sue parole ai microfoni di DAZN.

“Abbiamo fatto 70 minuti di controllo assoluto. La squadra ha giocato veramente bene con una mentalità di fare il gioco, anche come siamo entrati. Abbiamo avuto questa voglia tattica di pressarli alti, di avere controllo, di prendere il gioco. Molto bene per 70 minuti, dopo un collasso psicologico”.

Deluso?Il 3-2 mi ammazza perchè Felix ha fatto una partita straordinaria, finisce il suo gioco con uno sprint con Cuadrado. Lo cambio e chi entra sbaglia. 3-2 con una squadra di mentalità forte, personalità forte. Nessun problema per il 3-2. Qual è? Per me nessuno, ma per loro si. E’ arrivata paura, qualche complesso. Il calciatore che entra al suo posto sbaglia al 1o minuto entrato. Una squadra con personalità non avrebbe avuto problemi, ovviamente con il 3-1 sarebbe più semplice. Per i miei calciatori è un problema e hanno avuto dei complessi”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

José Mourinho
José Mourinho (Getty Images)

Mourinho a DAZN: “Massa magnifico, il problema siamo noi”

Arbitro Massa?Noi critichiamo sempre gli arbitri ma oggi Massa è stato fantastico, discreto e tranquillo. Il rigore non l’ho visto ma sarà sicuramente così. La mia squadra, quando alla fine è già nella merda si rialza e viene di nuovo un carattere di gente buona. Una cosa è mentalità non vincente di gente debole e un’altra e gente che non è buona. Qui c’è solo gente buona“.

Felix contro Cuadrado?Fino a 3 mesi fa giocava in Primavera. Lui è umile ed è un ragazzo che vuole imparare. Dal punto di vista tattico ha bisogno di cose semplici e obiettive. Ha fatto quello che doveva fare, ha creato in transizione ed ha fatto un lavoro difensivo importante con Vina che poteva venire all’interno a prendere i calciatori. Purtroppo la benzina a questa intensità non ce l’ha per 90 minuti e quando esce abbiamo sbagliato una cosa semplice da fare con un’ala che doveva seguire il terzino”.

LEGGI ANCHE >>> Roma-Juventus, Allegri batte Mourinho: gli highlights

Mourinho Roma
Mourinho Roma (Getty Images)

Mourinho: “Manca personalità, i giocatori devono fare un passo verso di me”

Cosa manca alla Roma?Io non ho pensato che bastavo io ma che poteva essere più facile. Il gioco di oggi e anche in altre volte è conseguenza del talento ma la rosa non ha il potere anche nelle scelte. C’è mancanza di personalità e di gente che sa gestire le emozioni e il gioco. Il tempo che mi è stato dato, di 3 anni, e voglio farli tutti, prendiamo due giocatori in prestito, uno è Maitland-Niles e uno a centrocampo con personalità adatto ad avere responsabilità. Non dobbiamo avere la confort zone per arrivare 6-7 in campionato. Come ho detto a loro dopo il Milan sono loro che devono venire verso di me e non il contrario”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma: arrivano nuovi rinforzi