Empoli-Sassuolo, cori contro Dionisi, lui attacca l’ex società: “Dite la verità”

Al termine della partita Empoli-Sassuolo le parole di Dionisi contro i cori dei suoi ex tifosi dell’Empoli. Polemiche da parte dell’ex allenatore del club toscano.

Empoli-Sassuolo, cori contro Dionisi, lui attacca l’ex società

Queste le parole di Dionisi dopo Empoli Sassuolo a Dazn:

“La cosa più importante è stato il gioco e l’atteggiamento. Abbiamo giocato contro una squadra forte che non molla mai come l’Empoli. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, all’andata abbiamo perso. Non ci siamo mai rilassati e vedo tante cose positive di oggi. Non siamo sempre stati questi, quindi ora dovremmo confermarci anche. Raspadori è un giocatore bravo e di personalità, non è solo forte. Questo ruolo da trequartista è nelle sue corde, l’importante che la squadra giochi per esaltare le sue condizioni e quelle di tutta la rosa. L’Empoli è una squadra che crea tanto, oggi siamo stati più bravi del solito.

Berardi si eslta perché è forte, è un giocatore che è sopra gli altri e lo sanno anche i compagni. Per questo dobbiamo sempre cercarlo e gli concediamo più libertà. Peccato che la prossima sarà squalificato. Dovremmo dimostrare di essere squadra anche senza Berardi. La crescita passa per la prossima partita. Dobbiamo dare continuità e muovere di più la classifica. Cori contro di me? Non ho voglia di fare polemica e non è da me, mi fa piacere tornare all’Empoli ma non tocca a me dire la verità. Dispiace quanto accaduto”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Dionisi Sassuolo
Dionisi Sassuolo (Getty Images)