Genoa, tensione e rabbia Ballardini: la colpa è della rosa

Genoa Ballardini
Genoa, Davide Ballardini (Getty Images)

Termina la partita Empoli Genoa 2-2 per la prima gara della 12esima giornata di Serie A. Pareggio nel finale per il Genoa di Ballardini che riesce ad evitare un’altra sconfitta.

Genoa, tensione e rabbia Ballardini: colpa della rosa

Le parole dell’allenatore Davide Ballardini del Genoa dopo l’Empoli in diretta a Dazn:

“Sono contento per il primo tempo, ma dispiaciuto per l’inizio del secondo perché abbiamo subito troppo. Sono poi di nuovo stato contento della reazione della squadra che ha permesso la squadra di ottenere il pareggio.

Non siamo ancora solidi e padroni, siamo molto generosi e fragili. Si può anche subire, ma bisogna essere padroni della situazione. Noi subiamo in una maniera quasi passiva, creiamo poche difficoltà ai nostri avversari. Male l’inizio del secondo tempo. Dovevamo essere più bravi dopo il loro cambio modulo. La squadra ha preso le distanze e abbiamo subito abbastanza l’Empoli che è una squadra che mette in difficoltà tutti.

Perdiamo certezze in certi momenti, il motivo è perché abbiamo 8 giocatori fuori che sono assenze importanti. Non mi piace lamentarmi, ma abbiamo tante assenze e molti giocatori simili e queste tante piccole cose ci condizionano nella disposizione in campo, le scelte e i cambi. In più siamo una rosa di 34 giocatori, non è per niente facile l’allenatore avere così tanti giocatori da gestire che hanno tanto voglia di fare.

Bianchi è un ragazzo serio che si merita questo momento. Spesso durante la settimana negli allenamenti spesso rimane fuori perché abbiamo 7-8 attaccanti in rosa. Lui però si allena in silenzio e dà sempre il massimo facendosi trovare pronto. Si è guadagnato questo gol.

A Genoa è bello così e non rallenta niente, c’è sempre tanta tensione”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Genoa Ballardini
Genoa, Davide Ballardini (Getty Images)