Calciomercato Juventus, Paratici su Dybala: “Rinnovo? Ne stiamo parlando”

Calciomercato Juventus kean
Fabio Paratici (Getty Images)

Poco prima dell’inizio della partita della sua squadra contro il Crotone, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici: si è parlato di calciomercato e di Dybala.

Calciomercato Juventus Isco
Fabio Paratici (www.gettyimages.it)

Calciomercato Juventus: le parole di Paratici su Dybala prima di Juventus-Crotone

Calciomercato Juventus: queste le parole raccolte dalla nostra redazione di Fabio Paratici su Dybala e non solo: “Le partite bisogna sempre vincerle. Serve la giusta mentalità. Faremo un’ottima partita, ne sono sicuro. Come sta Dybala? Paulo ha ancora qualche problemino, diciamo che in alcuni giorni sta meglio ed altri peggio. Logicamente mercoledì sembrava stesse meglio, ma avuto nuovamente dolore. Contratto? Ne stiamo parlando e andremo avanti nei prossimi giorni e mesi.

Dare una occhiata al calendario se è giusto? Più che altro giochiamo tantissimo, ogni tre giorno. Affrontiamo una partita per volta come abbiamo sempre fatto, poi vediamo ad aprile come sarà la classifica. Non facciamo conti di vario tipo, sarebbe inutile.

Critiche? In generale sono sempre spunto di considerazioni. Se sei una persona intelligente valuti quello che dicono gli altri e cerchi di migliorarti. Sempre positive che negative. Questo è il mio pensiero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, il gioiellino Dragusin piace in Premier: si spinge per il rinnovo

Credo che quando finisce una gara, in generale, sai cosa hai fatto bene e cosa hai fatto meno bene. Se hai una autocritica media già sai tutto ed è inutile che gli altri te lo dicano.

Chiesa? Non ci stupisce. Sta facendo molto bene. Pensavamo che fosse questo giocatore, da Juventus, Non è facile esserlo immediatamente. E’ difficile giocare con questa maglia. Non dimentichiamoci che abbiamo lui, McKennie, Kulusevski, Demiral. Giocatori che si affacciano in questi palcoscenici importanti e non è facile per loro esprimersi al livello tecnico che hanno. Le pressioni sono maggiori come le responsabilità. E’ successo anche ad altri che sono arrivati in top club europei.

Difficoltà attaccanti? Intanto giochiamo moltissimo. E’ difficile per ogni giocatore rendere sempre. Morata? Ha inciso due-tre infortuni. Tra influenza e disturbo intestinale. Ha perso un po’ la condizione. Però è un giocatore di altissimo livello. Parla per lui la sua carriera. Ora tornerà ad essere in una condizione per cui potrà darci una mano nel finale di stagione. Lo stesso vale per Dybala, non dimentichiamoci che lo abbiamo avuto per pochissimo”.