Napoli, Gattuso: “Non rimprovero nulla ai miei. Insigne? Non deve rammaricarsi”

Fiorentina Gattuso
Gattuso (Getty Images)

Subito dopo la fine della partita persa dalla sua squadra nella finale della Supercoppa Italiana contro la Juventus, ha parlato ai microfoni della ‘Rai’ il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso.

Napoli Gattuso
Gennaro Gattuso (www.gettyimages.it)

Le parole di Gattuso dopo Juventus-Napoli

Queste le parole dell’allenatore del Napoli, Gennaro Gattuso, raccolte dalla nostra redazione: “E’ stata una partita a tratti. Ringrazio i miei giocatori. Abbiamo giocato timorosi alla fine del primo tempo. I rigori si possono sbagliare, potevamo fare qualcosa in più. Non posso rimproverare nulla a loro.

Insigne? Ha avuto sfortuna. Bisogna vedere anche i due episodi avuti con Lozano. Lorenzo non deve avere nessun rammarico. Abbiamo perso tutti insieme, non solo per il suo rigore. Andiamo avanti. Ci siamo rispettati noi e la Juventus, hanno creato poco. Non è stata una partita tecnicamente perfetta da entrambe le squadre. Ci hanno trovato pochissime volte scoperti, gli episodi hanno fatto la differenza.

La gara rispetto a sette mesi fa? La partita è stata uguale. Abbiamo sofferto più sette mesi fa che oggi. Siamo stati sfortunati sul primo gol loro, potevamo far meglio. La mia squadra è viva, non dimentichiamoci che abbiamo giocato contro la Juventus. Abbiamo fatto il possibile. Non posso rimproverare nulla. Ci sta che c’è qualche giocatore che la sente più delle altre. Oggi era difficile giocare su questo campo che non era in bellissime condiziono. Non è una scusa, ma non si poteva palleggiare come volevamo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, Giuntoli conferma l’addio