Juventus, Pirlo: “Siamo stati timorosi, non deve succedere”

Juventus Pirlo
Juventus, Pirlo (Getty Images)

Andrea Pirlo, tecnico della Juventus, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport dopo la gara contro l’Inter.

Intervista a Pirlo

“Noi pensavamo alla gara di questa sera, abbiamo sbagliato l’atteggiamento fin dal primo minuto. Quando non hai la rabbia e la determinazione per vincere i duelli succede questo. Non siamo scesi in campo e quando sei passivo succede questo Siamo stati timorosi e avevamo paura del gioco di attacco dell’Inter. Nella testa abbiamo pensato solo a fare la fase difensiva e avevamo poco spazio per avere in mano la partita. Quando dai campo a loro poi diventano devastanti. E’ una brutta sconfitta che non ci aspettavamo. Non potevamo fare una gara peggiore di questa perchè ora ci aspetta una finale”.

esonero Pirlo
Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Ultime Juve, Pirlo a Sky Sport

“In questa partita devi mettere la stessa voglia e qualità degli altri, la foga agonistica va messa alla pari, non l’abbiamo messa fin dal primo minuto e il risultato è questo. Non avevamo provato la situaizone di Ronaldo, lui si muove su tutto il fronte, ha cercato piu spazio in quella zona del campo e cercava spazio su Bastoni. Avevamo preparato la gara sugli inserimenti e i gol sono venuti da li, se li fai crossare con calma sappiamo che diventa dura”.

Ultime Inter-Juventus: Pirlo rammaricato

Le nostre ambizioni rimangono le stesse, contro una squadra importante in un lungo percorso capita di avere passi falsi, è un peccato ma non può capitare questo atteggiamento ad una squadra come la Juventus che doveva venire qua a proporre gioco e siamo stati timorosi ed in balia dei nostri avversari. Siamo stati lenti nel far girare la palla, dovevamo farla girare tramite i centrocampisti per fare l’uno contro uno con Chiesa. Volevamo gli inserimenti per portare fuori i centrali. Se giri sempre dietro, loro fanno presto a sistemarsi, non è stato così e non abbiamo usato il centrocampo con passaggi filtranti. Se giri sempre da dietro i lgioco diventa troppo lento e attendibile rispetto all’Inter.

Sbaglia sempre l’allenatore e mi prendo le mie responsabilità, se la squadra non ha fatto quello provato vuol dire che non si è capito. Avevamo preparato una buona fase difensiva e siamo stati disordinati”.