Calciomercato Crotone, Stroppa su Messias: “Merita un top club”

Stroppa Crotone
Giovanni Stroppa (www.gettyimages.it)

Subito dopo la fine della partita vinta dalla sua squadra contro il Benevento di Pippo Inzaghi, è intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’allenatore del Crotone, Giovanni Stroppa. Si è parlato di calciomercato e non solo.

Giovanni Stroppa (www.gettyimages.it)

Le parole di Stroppa dopo Crotone-Benevento. Si è parlato anche di calciomercato

Queste le parole raccolte dalla nostra redazione di Giovanni Stroppa, dopo la vittoria del suo Crotone ai danni del Benevento: “Svolta? Dobbiamo dare continuità. Questo risultato non può essere un caso isolato. I punti sono importanti per noi in questo momento che siamo dietro, con ottime prestazioni che facciamo. La squadra è viva e ci crede. Non è facile mantenere la motivazione altissima. Faccio i complimenti ai miei per questo ottimo risultato. 

Bisogna approfittare dei momenti quando affronti queste squadre. Come la Juventus quando venne qui a Crotone. Non è facile lavorare con questa emergenza. Siamo senza Cigarini e Benali dall’inizio del campionato. Forse sarebbero stati due/terzi dei titolari che avevamo in testa. Abbiamo messo in campo altre armi. In alcune occasioni siamo stati bravi e in altre no. Abbiamo rischiato parecchio anche oggi. 

Junior Messias? Ho pensato che qualcuno si era magari distratto o altro. Ho fatto i complimenti ai miei dirigenti per aver portato un giocatore che può giocare in top club. Non mi nascondo e non lo proteggo, esalto le sue qualità. E’ un ragazzo straordinario che sta facendo molto meglio rispetto all’anno precedente. Può giocare in più ruoli. Ha concretezza davanti alla porta e può fare il salto di qualità. Mi auguro continui così.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, risultati e highlights 18ª giornata: Crotone e Parma avanti

Calciomercato? Ho parlato anche con qualche giocatore che ha cambiato idea all’ultimo minuto. La partita di oggi può essere un vantaggio per noi stessi. Vediamo nelle prossime due settimane che succederà. Sono qui da tre anni, in città si vive benissimo. Per chi volesse venire qui si può fare un calcio di qualità”.