Italia, Gravina: “Nessun rischio sospensione. Sul rinnovo di Mancini…”

figc gravina ASL
FIGC, le parole di Gabriele Gravina sull'ASL

Il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Gabriele Gravina, ha rilasciato dichiarazioni importanti a poche ore dal match che l’Italia affronterà questa sera contro la Polonia (gara valevole per la quinta giornata del girone di Nations League).

Si è espresso sul possibile prolungamento del contratto di Roberto Mancini e non solo.

FIGC Gravina
Gabriele Gravina (www.gettyimages.it)

Italia, Gravina: “Rinnovo Mancini? Aspettiamo solamente lui

Queste le dichiarazioni di Gabriele Gravina, prima dell’inizio della sfida tra l’Italia e la Polonia: “Il rinnovo di Mancini? Su questo argomento mi sono espresso già molto tempo fa. Dobbiamo aspettare solamente la decisione di Roberto.

Il suo contratto scade nel giugno del 2022. E’ vero che c’è ancora molto tempo, ma abbiamo in mente grandi progetti per il futuro e non vediamo l’ora di discuterne. Possibile stop alla Serie A? Almeno per il momento questo tipo di pericolo non c’è“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia, Ventura: “Ecco cosa mi hanno fatto”

Italia, Gravina su Bonucci: “La Federazione è al lavoro per salvare il calcio

Gravina si è espresso anche sulle dichiarazioni del difensore dell’Italia, Leonardo Bonucci. Questa sera non scenderà in campo il centrale bianconero perché ha dovuto lasciare il ritiro per infortunio ed è ritornato a Torino. Ieri il difensore si era espresso così: “Per salvare il calcio non serve chiedere ai giocatori di ridursi lo stipendio“.

Proprio su questo Gravina ha voluto precisare: “La Federazione ha il compito di salvare il calcio. Parleremo con i presidenti dei club. Bisogna aiutare chi in questo momento è in seria difficoltà. Sono convinto che un risultato lo raggiungeremo“.

LEGGI ANCHE >>> Grifo dopo Italia-Estonia: “Credo all’ Europeo”

Gravina
Gabriele Gravina (www.gettyimages.it)

Italia, Gravina: “Si gioca troppo? Macché…

Negli ultimi giorni ci sono state parecchie polemiche di alcuni calciatori che si erano lamentati delle “troppe partite” che stavo disputando (gli ultimi Thiago Silva e Toni Kroos). Il numero uno della Figc si è così espresso: “Non penso che si giochi troppo, il ritmo è sempre lo stesso, in questo periodo si è esasperati dalla pandemia.

Dopo queste partite le Nazionali scenderanno in campo nuovamente a marzo. Io credo che anche l’Italia ha proseguito Gravinarappresenta un patrimonio di questo Paese e anche un briciolo di speranza. Non dobbiamo spegnerla“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Evani dopo Italia-Estonia: “Si poteva fare meglio stasera”