Roma, Fonseca: “E’ un campione assoluto”

Roma conferenza Fonseca
Roma, la conferenza di Fonseca (Getty Images)

 

 Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato a Sky Sport dopo il 5-0 ai romeni del Cluj  in Europa League.

Intervista a Fonseca dopo l’Europa League

“Per noi conta tanto non prendere gol. Sembra una partita facile ma questa squadra aveva buoni risultati in Europa League, tre volte campione in Romania. Siamo entrati in campo bene, abbiamo fatto una partita seria. Oggi quasi tutto è andato al massimo.

Mayoral e Mkhitaryan?
Per lui può contare tanto questa gara. Ho scelto questo sistema perché credevo fosse migliore. Borja, Pedro e Miki hanno fatto una buona partita. E’ giovane, dobbiamo dargli tempo per adattarsi, sono felice della doppietta. Questo è  buono per la sua fiducia.

Nessun gol subito?
Oggi la squadra è in campo molto sicura di se. L’importante è cambiare giocatori ma non cambiare la mentalità.

Pedro? 
Mi aspettavo facesse crescere gli altri. Ho già detto che mi aspettavo che desse una mano ai giovani calciatori. E’ un gran professionista, un giocatore diverso che sta aiutando molto la squadra. E’ importante avere giocatori del genere in organico. 

Cristante da trequartista?
Sì, può giocare anche in quella posizione ma in questo momento non abbiamo in rosa Diawara. Bryan è forte in fase di costruzione e per ora giocherà in quel modo”.

Roma Fonseca
Paulo Fonseca (Getty Images)

Intervista a Villar

Villar, centrocampista della Roma, ha parlato a Sky Sport dopo la gara

“Spagnoli? Per noi è più facie visto che siamo tanti spagnoli, stiamo facendo un buon lavoro e siamo inseriti bene nella squadra. Mancava Peres ma siamo felici che tutto stia andando per il meglio.

Gara e modulo? Oggi abbiamo cambiato un po’ il sistema di gioco, abbiamo tanti calciatori e possimao cambiare, è vero che era diverso però non abbiamo fatto male, la mia posizione era un po’ diversa e dovevo andare anche esterno, mi sono sentito comodo

Sul mio numero non c’è una storia, mi paiceva tanto il numero 8 che portavo in Spagna però qui l’aveva Perotti che era mio amico, non ha voluto lasciarmi il numero, quando è andato via mi ha lasciato il numero.

Sono venuto qui per diventare titolare e per diventare un calciatore importante di questa squadra”.

fonseca milan-roma
Paulo Fonseca (www.gettyimages.it)