Napoli, Gattuso furioso: “Così ci rimetto le penne”

Gattuso conferenza Granada
Gattuso, conferenza prima del Granada

Rino Gattuso, tecnico del Napoli, ha parlato a Sky Sport dopo la gara di Europa League di questa sera.

Intervista a Rino Gattuso dopo l’Europa League

“Partite facili non ce ne sono, anche con la Real Sociedad hanno fatto bene, sapevamo che ci aspettavano e andavano in verticale subito. Nei primi minuti ne abbiamo combinate, pensavamo di venire qua a fare una gita. Mi sono molto arrabbiato, non ci sto a questi errori di valutazione e approcci alla partita. Non ce lo possiamo permettere.

Dobbiamo crescere, quando dico che in questo momento dobbiamo crescere è vero, è un problema che c’è dallo scorso anno, anzi da molti anni ha alti e bassi. Ci può stare giocare male tecnicamente, per 30 minuti nessuna seconda palla.

Nel secondo tempo siamo venuti fuori, come mai? Come mai nel secondo tempo non abbiamo preso più ripartenza. Non dobbiamo prendere le mazzate per reagire, oggi ci è andata bene, alla fine siamo stati bravi, mi piacerebbe vedere giocare così la squadra per 90 minuti.

Fine primo tempo? Il problema è che rischio di ammalarmi – dice Gattuso a Sky Sport – io e che ci lascio le penne. Non va bene, avevamo preparato bene la classifica sapevano benissimo che squadra andavamo ad affrontare. Questo mi lascia con l’amaro in bocca. E’ colpa mia del fatto che non sono riuscito ad entrare bene in testa ai calciatori che bisogna stare sul pezzo per novanta minuti”.

Intervista a Diego Demme

Anche Diego Demme, centrocampista del Napoli oggi in gol nella gara di Europa League, ha parlato a Sky Sport dopo la gara di questa sera. Ecco le parole del centrocampista azzurro, arrivato un anno fa dal Lipsia che quest’anno gioca meno per l’arrivo di Bakayoko.

“Sono molto contento per il gol fatto, era una partita difficile oggi ma siamo molto contenti per aver vinto.

Primo tempo? Nei primi minuti abbiamo marcato male in preventiva, ma dopo abbiamo fatto meglio, nel secondo tempo abbiamo giocato bene.

Girone? Vogliamo vincere anche la prossima gara in casa e così andare avanti in Europa.

Titolarità? Siamo tanti calciatori in rosa a centrocampo, sono contento quando gioco e do sempre il massimo in campo”.